Etichette

martedì 29 dicembre 2015

Vesuvius: after few weeks

I'm using my Vesuvius since few weeks. I just may say I'm more than happy. Vesuvius is tough, reliable, sharp, super-comfortable. My thanks, again, to the maker, Mr. Stuart Mitchell.

Enjoy your bushcraft!

AD




martedì 22 dicembre 2015

Spirito natalizio

Decorazioni natalizie fai-da-te con materiale di recupero: fil di ferro, carta, un pizzico di fantasia e l'immancabile Victorinox SwissTool Spirit. Facile e divertente!




Buone Feste e Buon Bushcraft!

AD

domenica 6 dicembre 2015

Extrema Ratio MK2.1: tribute to the old glory.

Today I would like to review the Extrema Ratio MK2.1


I'm sure the ER Mk2.1 is somehow familiar - even at the first sight -  to all the knife enthusiasts.

The Extrema Ratio MK2.1 is in fact the restyling of the legendary Ka-Bar USMC Mark 2 combat knife, first adopted by the United States Marine Corps in November 1942, and by thousands soldiers since



This is an issue that we will return to again. Let's continue now to talk about the ER MK2.1; the blade is cobalt steel N690Co (58HRC), with AISI 303 and AISI 304 steel for other parts


A straightened modified Bowie profile was made, in order to obtain easier edge maintenance according to Extrema Ratio

Some other changes were made, i.e. a “side groove” replaced the traditional blood-groove fuller for improved looks and reduced weight

Glass-fiber-strengthened nylon replaced leather on the handle

It retains the shape and ergonomics of the original Ka-Bar Mark 2, with barrel-shaped grooves on the hilt which both help user properly orient the blade in the dark and improve user’s grip in twisting movements (“screwdriver” effect), while guards and pommel have been oversized











The Extrema Ratio MK2.1 has also safety-cord holes in the tang and pole-mounting holes on the front guard, this allows for a simple D-guard 

Tool-less disassembly ability was improved for the in-the-field maintenance

Blade and spare parts finishing is MIL-C-13924 BURNISHING, hopefully this will save the knife in the years from “weak spots” like the follow one in this '90s Ka-Bar USMC

How about the Extrema Ratio MK2.1 sheath: it's a thigh sheath with automatic retention mechanism, protective flap, leg strap, and is M.O.L.L.E. compatible, a big improvement in front to the basic Ka-Bar USMC sheath

















All in all, even if is hard to rival the "charme" of the Ka-Bar USMC combat knife, I really like the Extrema Ratio MK2.1 knife, because it is not a mere copy but a real tribute to a great knife with some significant improvement issues



Alfredo Doricchi





Extrema Ratio MK2.1 Technical Sheet 

http://www.extremaratio.com/prodotti/coltelli-lama-fissa/multiruolo/mk2-1.html



Weight g.: 393
Weight oz.: 13,9

Blade Length (mm): 177
Blade Length (in): 7

Total Length (mm): 303
Total Length (in): 11,9

Blade Thickness (mm): 6,3
Blade Thickness (in): 0,25

Blade Material: BöHLER N690 STEEL (58HRC)

Blade Finishing: MIL-C-13924 BURNISHING

Main Grid: FLAT

Handle Material: NYLON

Available versions: MK2.1 BLACK, MK2.1 DESERT WARFARE

mercoledì 2 dicembre 2015

Classici moderni.



Mantenere intatto il proprio DNA. Essere semplici, eleganti, unici, attuali oggi come ieri. L’elenco di aggettivi positivi che deve caratterizzare un oggetto perché possa definirsi un “classico moderno” è variegato e quasi infinito. Qualche esempio? “Music for 18 musicians” di Steve Reich (1976), “Sulla strada” di Jack Kerouac (1951), Land Rover (1947), Vespa (1946). Musica, letteratura, ingegneria, design che hanno ispirato il presente ed il futuro; creazioni intramontabili.

Nel ristretto gruppo che ha superato la prova del tempo, trovano posto senza dubbio un coltellino famoso in tutto il mondo, il Victorinox Officier, e un cronometro che fa parte della storia dell’orologeria, l’Omega Seamaster.

 Foto: A. Doricchi

La storia del Seamaster inizia subito dopo la 2° Guerra Mondiale. Le linee eleganti e pulite della cassa e del bracciale, il dial chiaro e leggibile in tutte le condizioni, il movimento instancabile, la robustezza generale, fanno sì che questo cronometro sia amato, collezionato ed utilizzato dagli appassionati fin dal 1948. Il Seamaster è indissolubilmente legato ai nomi di famosi sportivi, artisti, esploratori, statisti che per molti decenni lo hanno indossato nel corso di imprese mozzafiato, eventi mondani e riunioni al vertice. Dal 1995 è “l’orologio di James Bond”, utilizzato in tutti i film che hanno come protagonista l’agente segreto di Sua Maestà. Coniugando eleganza, semplicità, sportività e robustezza, l’Omega Seamaster è un ottimo esempio di “classico moderno”, un tuttofare a suo agio in ogni situazione. Proprio come Bond.

L’Officier esiste sin dal 12 Giugno 1897(!), quando fu registrato come The Officer’s and Sport Knife. Al contrario del Soldier, che lo aveva preceduto di 6 anni, l’Officer non fu adottato dall’Esercito svizzero, ma veniva venduto ai civili. Ciò non impedì a moltissimi militari di comprarlo pagandolo di tasca propria. Maggiormente raffinato e completo del fratello “militare”, rispetto al quale aveva in più la lama piccola e il cavatappi, ebbe un successo ampio ed immediato, rendendo di fatto il coltello multiuso uno strumento popolare.
Quello in foto è il modello Ranger “Camping” 1.3763.71 da 91mm. Guancette in Cellidor, 22mm di larghezza e 117 grammi di peso per cinque sezioni, è il modello più sottile che contiene sia la sega da legno che la lima per metalli. In totale annovera ben 21 funzioni:
-      lama grande
-      lama piccola
-      cavatappi
-      apriscatole con cacciavite piccolo (anche per viti a croce)
-      levacapsule con cacciavite e spelafili
-      punteruolo/alesatore
-      anello portachiavi
-      pinzetta
-      stuzzicadenti
-      forbici
-      gancio multiuso
-      sega per legno
-      scalpello
-      lima per unghie con lima per metalli, pulisci unghie e sega per metalli
-      cacciavite sottile
Il Ranger ha nella versatilità il suo punto di forza. E’ un tuttofare che non teme niente, da tenere sempre in tasca e con il quale risolvere le piccole e grandi incombenze di ogni giorno, ma anche un evergreen intramontabile da regalare alle persone più care. Un “classico moderno” immancabile.

Buon bushcraft!

Alfredo Doricchi

domenica 29 novembre 2015

Victorinox Pioneer Alox Steel Blue Limited Edition 2015

Victorinox inaugura da quest’anno il programma Alox Limited Edition, che prevede la realizzazione di tre modelli (Classic 58mm, Cadet 84mm, Pioneer 93mm) con guancette in alluminio anodizzato in diverse colorazioni, differenti ogni anno. Il colore del 2015 è il blu.
Per celebrare il 2015 l’azienda di Ibach ha realizzato una edizione limitata di questo storico multiuso da 93mm: il Pioneer Alox Steel Blue Limited Edition 2015


Molto simile al classico modello Soldier 1961 - di cui rappresenta sostanzialmente la versione per il mercato civile - il Pioneer è uno dei best-seller di Victorinox fin dal 1957, anno in cui fu prodotto per la prima volta.
Gli utensili sono otto: lama grande da 70mm, punteruolo/alesatore, apriscatole, cacciavite piccolo (anche per viti a croce), levacapsule, cacciavite grande, spelafili, anello portachiavi. Tutto in soli 71 grammi.
Ciò che caratterizza questa serie limitata - rispetto alla versione standard - sono le splendide guancette in tonalità “Steel Blue”, realizzate in alluminio anodizzato e successivamente sottoposte al processo Eloxal che, tramite ossidazione anodica, crea uno strato protettivo in grado di preservare da danni e corrosione; sulla guancetta opposta a quella riportante il logo troviamo inciso l’anno di riferimento. Il Pioneer Alox Steel Blue LE 2015 arriva in una elegante scatola nera di cartone, ideale per un regalo.





La qualità è quella - consueta - degli strumenti Victorinox; lavorazioni perfette, tolleranze minime, assenza di giochi o imperfezioni. Il Pioneer Alox Steel Blue LE 2015 non è solo bello, è un perfetto strumento da collezionare, regalare…o utilizzare tutti i giorni.




Buon bushcraft!

AD

venerdì 13 novembre 2015

VESUVIUS_prime foto

VESUVIUS è arrivato dall'Inghilterra qualche giorno fa. Il tempo di realizzare il fodero in cuoio ed eccovi un pò di foto.

Buon bushcraft!

AD